Scopri il mondo dell'arredamento con noi

Stili di arredamento


Anche se non sempre è facile individuarlo, molto probabilmente ognuno di noi predilige un determinato stile di interior design. Come per quanto riguarda i vestiti, uno stile di arredamento spesso ruota attorno a certi modelli, materiali e colori.

A differenza che per il personale gusto nel vestiario, la vostra preferenza per un particolare stile di arredamento può richiedere più tempo per emergere. Tuttavia, a meno che non si vinca alla lotteria, c'è un'alta probabilità che, al momento di muoversi nel vostro primo appartamento il vostro genere preferito potrebbe essere “a caval donato, non si guarda in bocca”. Detto questo, se d’abitudine sfogliate le riviste con invidia, troverete una attrazione per uno stile piuttosto che un altro. Ma come sapere quale stile è? Ecco un elenco di alcuni dei più popolari stili di interior design in questo momento.

Tre stili con un tema comune: contemporaneo, moderno e minimalista

I disegni interni di stili contemporanei, moderno e minimalista hanno molte caratteristiche comuni, come linee pulite e una particolare attenzione per lo spazio vuoto. Alcuni trovano questi stili scomodi e freddi. Tuttavia, se gestiti correttamente, possono essere confortevoli e dare un senso di grandezza agli spazi ristretti. Ci sono tuttavia alcune differenze distinte che definiscono ogni stile.

Contemporaneo - Include linee pulite, forme geometriche e poca o nessuna decorazione, concentrandosi sul più importante spazio nelle stanze. L'arredamento è basso e rivestito con tessuto a trama uniforme e di colore neutro e solido. Questo stile può includere anche elementi di tecnologia popolare, anche di colori “trend”. In venti anni, lo stile contemporaneo di oggi potrebbe diventare "retrò".

Moderno - Questo stile è nato dalla scuola del Bauhaus fondata in Germania nel 1919. Uno dei suoi principi è stato: la forma segue la funzionalità: questo è uno dei primi stili per integrare pienamente le due cose. Le linee pulite sono un tema centrale di questo stile. I colori sono neutri, bianco e nero. Ci sono pochi accessori.

Minimalista - Lo stile di design interno utilizza la luce naturale per migliorare determinate aree o certe forme. Colori freddi e una luce bianca o blu e il freddo sono i principali elementi di questo stile. Dal momento che lo stile minimalista enfatizza il minimo indispensabile di arredo, lo spazio di archiviazione nascosto è fondamentale. Una cucina minimalista, per esempio, avrà armadi che si fondono nelle pareti e nascondono gli elementi funzionali.

Gli stili eclettici

I seguenti stili di design tendono a trascurare gli spazi vuoti e si concentrano invece sull'utilizzo di mobili, tessuti, materiali e colori per creare un look distintivo che li rende molto diversi tra loro, ma che si armonizza bene con gli spazi.

Classico - Questo design degli interni presta particolare attenzione alla simmetria e decorazione intorno ad un punto centrale nella stanza. Ad esempio, un camino incorniciato da due divani o due sedie identiche è tipico di un arredamento in stile classico. La tavolozza dei colori si ispira alla natura: toni morbidi della terra, blu, giallo, grigio e rosa sono comuni. Tessuti come cotone, lino e velluto, sono eleganti e senza decorazione. L'arredamento è confortevole e raffinato. Le colonne, che ricordano l'architettura greca e romana classica, possono essere parte di questo stile.

Industriale o Urbano - Tendenza abbastanza recente che è emersa con la conversione di vecchie fabbriche in condomini in alcune aree urbane. Questo design degli interni tende per i materiali più industriali come il cemento per pareti e pavimenti, travi a vista e pavimenti in salamoia, acciaio inossidabile e metallo. I materiali per l'arredo includono cuoio, legno vecchio e acciaio inossidabile. Lo stile enfatizza spazio, quindi l'arredamento è piuttosto raro e può creare un'atmosfera fredda. Nero, cromo e materie prime sono predominante in questa zona.

Retrò - Questo stile può attingere dagli stili degli ultimi decenni come ad esempio l’Art Deco rivedendoli e ricreando uno stile più contemporaneo, utilizzando tessuti, colori e stili differivano. Epoche come gli anni sessanta rilassate e psichedeliche o gli stili scandinavi vengono riproposte: chi ricerca questo stile in grado di ricreare un look antico, ma con un tocco moderno.

Rurale - Si comprende diverse sottocategorie, influenzate da diverse culture. 

Il country francese comprende tessuti di cotone e lino in tonalità brillanti di legno naturale, blu e giallo, pavimenti in cotto e colori pallidi. 

Il paese in stile inglese integra una varietà di motivi floreali, allineati e scacchi; il legno chiaro come la quercia è anche diffuso. 

Il country americano ha un sacco di mobili rustici, con i toni della terra, spesso mescolati con legno chiaro, rosso, bianco e blu, così. 

Troviamo in queste categorie una grande varietà di tessuti e stili che possono includere grandi sezioni di un arredamentoconfortevole, tende ed accessori, dando un'atmosfera accogliente. Questo stile si presta in particolare all'architettura tradizionale.

Rococò - Trae molte delle sue caratteristiche da quando abbiamo vissuto nei grandi e lussuosi palazzi. Pertanto, i temi comuni sono tessuti pregiati come seta, velluto o broccato. Mobilia colorata e dipinta, stucco dorato contrastano con arazzi, seta e colori pastello che coprono le pareti. I mobili sono decorati e anche le pareti possono avere i braccioli curvi ed essere decorata con ovale o spirali. I colori dominanti sono il rosa, oro, giallo, blu e crema. Questo stile può essere molto costoso a causa della natura dei materiali, più il lavoro richiesto per creare o riparare l’intonaco.

Ovviamente, questa è una guida che mostra solo alcuni degli stili di arredamento più comuni. Tutti noi tendiamo a preferire alcuni elementi di diversi stili, creando il nostro stile personale, come il moderno-rustico o retro-classico.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Con la prosecuzione della navigazione su WebArredamento.com, o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookie